C’è un appuntamento che ogni anno, la prima domenica di settembre, i Veneziani attendono con grande entusiasmo: la Regata Storica.

Una manifestazione con una tradizione secolare, capace di attraversare, seppur a più riprese, il tempo e la storia. Un evento che appassionava ai tempi della Serenissima così come inorgoglisce ancora oggi i veneziani.

Anche quest’anno, nonostante l’emergenza Covid, la Regata Storica si terrà come di consueto lungo il Canal Grande. Tutto è pronto dunque per domenica 6 settembre per offrire a cittadini e turisti un momento di svago e divertimento, pur sempre nel pieno rispetto delle norme anti contagio previste. 


La Regata tra storia e tradizione

La storia della Regata Storica affonda le proprie radici in un tempo davvero lontano. Probabilmente le origini sono più antiche delle prime testimonianze a noi note, datate XIII secolo e che la legano alla Festa delle Marie.

La vocazione al mare di Venezia infatti ha una lunga storia ed è probabile che le prime regate fossero nate per la semplice necessità di addestrare gli equipaggi.

Le prime rappresentazioni visive della regata arrivano solo nel 1500 grazie alla Pianta di Venezia di Jacopo Dé Barberi che sotto ad un gruppo di piccole barche pone la scritta “regata”. Da quel momento in poi molti sono gli artisti che la dipingono e tra questi anche Canaletto che ci aiuta a scoprire nel suo modo puntuale e minuzioso le atmosfere vissute nella sua epoca durante questo evento. 

La Regata Storica non si è svolta costantemente nel tempo, ma a più riprese e per molto non ha avuto neppure una cadenza regolare. In ogni epoca in cui è stata organizzata però, ad animarla è sempre stato uno spirito ludico che bene si intrecciava a quello agonistico, tra celebrazioni religiose e laiche.

Nell’Ottocento, durante il periodo della dominazione austriaca, la Regata torna a coinvolgere i Veneziani. È infatti a quel tempo che viene decisa una cadenza annuale per questa manifestazione e vengono pensate delle risorse economiche apposite da impegnare per l'organizzazione di questo evento.

La Regata Storica così come la conosciamo oggi ha origine invece a fine Ottocento, per l’esattezza nel 1899, quando  grazie alla Biennale d’Arte non solo si volle definire la regata con l'aggettivo “storica”, ma vennero anche decise le linee guida organizzative arrivate fino a noi.

Più che una vera e propria gara, la regata che ogni anno si svolge lungo il Canal Grande rigorosamente la prima domenica di settembre, diventa una manifestazione di tipo celebrativo con tanto di corteo storico a precedere le gare dei barchini. Una sfilata di decine di imbarcazioni tipiche del Cinquecento solcano il Canal Grande portando il doge, la dogaressa e le cariche più alte della Magistratura Veneziana: una scenografica rievocazione  del corteo di benvenuto che la Repubblica della Serenissima riservò le 1489 a Caterina Corner, regina di Cipro, che rinunciò al trono consentendo di fatto l'annessione dell'isola a Venezia, e una minuziosa ricostruzione di un’epoca ormai lontana che passa anche per i costumi e le usanze tipiche dell’epoca della Serenissima.

La Regata Storica rappresenta per i veneziani una manifestazione per certi versi simile al palio di Siena. Nel capoluogo lagunare a fronteggiarsi non sono contrade bensì i sestieri, i quartieri in cui la città è suddivisa. 

Un evento ricco di colore e folklore che rappresenta uno dei momenti più belli della tradizione veneziana, troppo spesso considerata vuota della sua essenza più vera per via del turismo di massa. Un momento, come la festa del Redentore a luglio e la Madonna della Salute in novembre che invece unisce più che mai la città con il medesimo spirito di accoglienza che da sempre caratterizza Venezia. 


Regata Storica 2020

Appuntamento imperdibile nonché la data più importante del calendario delle gare di Voga alla Veneta, la Regata Storica affascina ogni anno per il suo carattere spettacolare.

Come si svolge?

La Regata Storica prevede quattro competizioni divise per categorie di età e per tipologia di imbarcazione. Tra tutte quella più entusiasmante e più famosa è certamente la regata dei campioni sui gondolini. La loro corsa lungo il Canal Grande ha come traguardo la “machina”, cioè il grande palco galleggiante che viene messo davanti al palazzo sede principale di Ca’Foscari.

Ecco il programma previsto per quest’anno, anche se il sito ufficiale dell'evento invita a rimanere aggiornati tramite i canali web ufficiali per eventuali comunicazioni in relazione all’emergenza Covid-19.


Giovedì 3 Settembre 2020

Si comincia con la Benedizione dei gondolini alle 18.00 nel Campo della Salute. In questa occasione vengono presentati gli equipaggi, benedette le fasce e le imbarcazioni. Alle 17 c’è il ritrovo in Erbaria a Rialto e poi alle 17.30 la partenza del corteo acqueo lungo il Canal Grande per raggiungere la chiesa della Madonna della Salute.

Domenica 6 Settembre 2020

Il grande giorno però è domenica. Ecco nel dettaglio i momenti di questa giornata, a partire dalle ore 16.00:

  • Corteo Storico

L’inizio di ogni Regata Storica prevede il corteo storico sportivo con la sfilata lungo il Canal Grande di imbarcazioni storiche con figuranti in costume, gondole e imbarcazioni delle associazioni remiere di voga alla veneta. Il percorso che faranno sarà: Bacino di San Marco, Canal Grande, Rialto, Ferrovia e ritorno lungo il Canal Grande fino a Ca’ Foscari.

  • Le regate

- La Regata de le Maciarele e de le Schie, ore 16:30. La gara si svolge su mascarete a due remi ed è riservata ai ragazzi suddivisi in tre categorie in base all’età:

- Maciarele Senior (fino a 14 anni). Percorso: da Punta della Dogana a Ca' Foscari.

- Schie (fino a 10 anni). Percorso: da Rialto a Ca' Foscari

- Maciarele Junior (fino a 12 anni). Percorso: da San Stae a Ca' Foscari

A seguire il programma prevede:

- La Regata dei giovanissimi su pupparini a due remi ore 16:50, con percorso Bacino San Marco, Canal Grande, giro del paletto all’altezza di Ca’ Farsetti e arrivo a Ca’ Foscari.

- La Regata delle caorline a sei remi ore 17:10, da Bacino San Marco, passando per il Canal Grande, Rialto (giro del paleto all’altezza di San Marcuola), ritorno lungo il Canal Grande e arrivo a Ca’ Foscari.

- La Regata delle Università. Dopo le caorline e i gondolini è il momento della sfida remiera internazionale delle università. Su galeoni a otto remi gareggiano gli equipaggi dell’Università Ca’ Foscari, dello Iuav di venezia e delle altre università partecipanti. Il percorso di questa gara prevede un tragitto da Rialto a Ca’ Foscari.

- La Regata delle donne su mascarete a due remi ore 17:40, che percorrono il Bacino di San Marco, il Canal Grande, Rialto (giro del paleto all’altezza di San Marcuola), poi il ritorno lungo il Canal Grande fino all’arrivo a Ca’ Foscari.

- La Regata dei gondolini a due remi 18:10, con percorso identico e traguardo anche in questa gara a Ca’Foscari.







Tutte le informazioni relative all’edizione del 2020 della Regata Storica le potete trovare nel sito https://www.regatastoricavenezia.it/.Qui anche gli aggiornamenti di eventuali novità, utili a programmare la vostra giornata veneziana.