Grazie a queste magnifiche esperienze la vostra vacanza a Venezia sarà unica. Vivrete la città come solo i local sanno fare, tra aperitivi accompagnati dai tipici cicchetti e qualche remata lungo i canali baciati dai raggi del sole. Vivrete un’esperienza straordinaria e indimenticabile in un viaggio tra gusto, arte e cultura. Le attività proposte vi porteranno a mettervi in gioco e a scoprire Venezia attraverso gli occhi dei suoi abitanti, alla scoperta di antiche tradizioni artigiane e non solo. Dimenticate la strada più battuta, perdetevi nel caratteristico dedalo di calli, meravigliatevi ad ogni angolo ed entrate in contatto con le persone del luogo, l’unico vero modo per conoscere davvero una città. Scopriamo assieme queste 5 imperdibili esperienze da fare per vivere Venezia “like a local”.

5. Prova il bacaro tour a Venezia

20220308213305bacaro-tour-venezia.jpg

Il bacaro tour è uno dei modi migliori per godersi la città in pieno stile veneziano. Il bacaro tour consiste nello spostarsi di bacaro in bacaro, in giro per i sestieri di Venezia, consumando in compagnia ombre e cicheti (un buon bicchiere di vino e un boccone di cibo tipico). Invece di stare seduti allo stesso bar per svariato tempo, i veneziani preferiscono questo rituale itinerante. Non c’è un orario ben preciso in cui svolgere il tour dei bacari, ma sicuramente l’ora di pranzo e quella dell’aperitivo sono i due momenti più gettonati.

Uno dei modi alternativi e divertenti per vivere Venezia come un vero local è quindi quello di assaggiare i gustosi cicheti veneziani accompagnati dalla tipica ombra di vino, andando di bacaro in bacaro con i propri amici (per di più costa pure poco). Le zone di Venezia da inserire nel proprio giro di bacari sono senz’altro il sestiere di Cannaregio, in particolare lungo la Fondamenta dei Ormesini, gremita di bacari, così come il sestiere di Santa Croce, zona che ospita dei bacari molto noti e frequentati anche dai più giovani, in particolare dagli studenti universitari, il famoso Campo Santa Margherita, a Dorsoduro e il sestiere di Castello, il quartiere meno turistico di Venezia e per questo ricco di bacari frequentati dai locali.

4. Assisti a uno spettacolo alla Fenice

20220308215117la-fenice-venezia.jpg

Il Gran Teatro La Fenice, situato nel Sestiere di San Marco in campo San Fantin, è il principale teatro lirico di Venezia, nonché uno dei teatri più prestigiosi al mondo. Ogni anno qui si tiene il tradizionale Concerto di Capodanno, trasmesso in diretta in mondovisione. L’edificio fu distrutto due volte sempre a causa di un incendio, il primo nel 1836 e il secondo nel 1996. Il teatro fu riedificato entrambe le volte, l’ultima rispettando l’impianto originario di Gian Antonio Selva del 1790. 

Il teatro è visitabile, ma perché non visitarlo assistendo ad uno dei suoi spettacoli? Quest’esperienza sarà unica e indimenticabile; vi farà rivivere il passato, facendovi sentire dei nobili veneziani dell’800. Se deciderete di prenotare un biglietto per vedere uno degli spettacoli della Fenice ricordatevi di mettere in valigia dei vestiti adatti all’occasione!

3. Crea la tua maschera veneziana

20220308215827maschere-venezia.jpg

Venezia è conosciuta in tutto il mondo per il suo caratteristico Carnevale e lungo le vie della città è facile imbattersi in numerose botteghe artigiane di maschere veneziane. Ma quale miglior souvenir da portare a casa se non una maschera veneziana creata con le proprie mani? 

Diversi atelier offrono la possibilità di imparare l’arte artigiana nella creazione e decorazione delle maschere di carnevale di Venezia. Potrete creare una maschera da zero imparando ad usare cartapesta e differenti materiali decorativi. Il risultato sarà una maschera davvero unica da sfoggiare durante il periodo del Carnevale o da tenere come ricordo del vostro viaggio a Venezia! Grazie al Venice Pass quest’esperienza sarà inclusa nel vostro viaggio, scoprite di più visitando il sito ufficiale.  

2. Prendi una lezione di voga veneta

20220308220551voga-veneta-venezia.jpg

Tutti sognano un giro in gondola sul Canal Grande al tramonto, ma non sarebbe ancora più straordinario provare a guidare una delle tipiche imbarcazioni veneziane? Tutto questo è possibile grazie alle lezioni di voga veneta. Sono diverse le società che organizzano corsi privati su misura di voga veneta, grazie ai quali vi potrete godere una divertente escursione in barca con l’opportunità di ammirare lo spettacolo della laguna veneta come pochi riescono a fare. 

Apprenderete la tecnica della voga veneta, una tecnica particolare di voga unica nel suo genere proprio perché nata nell’ambiente lagunare. L’anima di Venezia sta nei suoi canali, quale miglior modo di conoscerla allora se non proprio dalle sue acque? Andrete alla scoperta di Venezia lungo i suoi canali per vivere le stesse emozioni dei suoi abitanti

1. Scopri l’arte della soffiatura del vetro

20220308221658vetro-venezia.jpg

L’isola di Murano è famosa in tutto il mondo per la lavorazione dei suoi vetri artistici. La lavorazione del vetro segue tutt’ora le tecniche e le modalità antiche; questa lavorazione del tutto artigianale e complessa rende il vetro di Murano un oggetto di lusso, tanto che le opere dei maestri vetrai muranesi, dato il loro pregio, sono esposte in diversi musei. 

Presso le fornaci dell’isola sarà possibile prendere parte a dei corsi per scoprire l’arte della soffiatura del vetro, assistendo alla magia messa in scena dagli artigiani muranesi. Potrete poi dare forma voi stessi al vetro, vedendo la pasta informe diventare un vaso, un bicchiere o una statuetta. Scoprirete che dietro la lavorazione del vetro si nasconde un duro e meticoloso lavoro, il cui valore si riflette nel prezzo delle opere, che possono essere definite come vere e proprie opere d’arte.


Quale tra queste esperienze non vedete l’ora di provare nel vostro prossimo viaggio a Venezia?