Uno dei modi migliori per vivere Venezia come un vero locale, assaggiando i gustosi cicheti (italianizzato cicchetti, cioè stuzzichini) veneziani accompagnati dalla tipica ombra di vino (bicchiere di vino), è quello di divertirsi andando di bacaro in bacaro (un’osteria tipica veneziana) con i propri amici; per di più costa pure poco. Il bacaro tour è un modo alternativo e divertente di godersi la città in pieno stile veneziano. 

Il Bacaro Tour: alla scoperta dei bacari

Innanzitutto, che cos’è un bacaro? Definirlo semplicemente come un’osteria sarebbe alquanto riduttivo. Il bacaro è un’osteria tipica veneziana, di piccole dimensioni, caratterizzata da un arredo semplice e rustico, prevalentemente in legno, nella quale si possono consumare bicchieri di vino, ombre in veneziano, o di spritz, accompagnati dai tipici cicheti veneziani, ossia piccoli stuzzichini di cibo che variano dalle polpette a base di pesce ai piccoli panini farciti. Tutti i cicheti sono solitamente esposti in una vetrina vicino al bancone. Ciò che però sicuramente caratterizza un tipico bacaro veneziano è l’atmosfera accogliente e familiare, la cordialità dell’oste e la presenza di numerosi veneziani intenti a godersi un momento di spensieratezza e di riposo. 

Il Bacaro Tour: che cosa si consuma nei bacari?

Andare a bacari sicuramente significa bere vino buono e assaggiare vere leccornie. Com’è risaputo, il Veneto è una delle regioni italiane più note per la produzione di vini pregiati, e per questo a Venezia sicuramente non potranno mancare ottimi vini, anche all’interno dei bacari, nei quali è però solito servire vini più economici ma pur sempre vini DOC. Tra i vini rossi si possono trovare il Raboso, il Cabernet, il Merlot e il Bardolino, mentre tra i vini bianchi sicuramente il Prosecco, il Malvasia, la Ribolla Gialla, il Soave e il Traminer. In più è possibile assaggiare l’autentico spritz, tipico aperitivo veneto, a base di Prosecco, Aperol o Campari (o entrambi nel caso dello spritz misto), acqua frizzante o Seltz, una fetta d’arancia e l’immancabile oliva come tocco finale. 

Per quanto riguarda i cicheti ogni bacaro propone la propria scelta, quindi in ogni tappa del vostro tour potrete assaporare diverse specialità della cucina veneziana, ma tra i più comuni troviamo le sarde in saor (un antipasto a base di sarde condite con cipolle in agrodolce), il baccalà mantecato, le polpette, le mozzarelle in carrozza, il pesce fritto, i tramezzini e i panini con gli insaccati.  

Il Bacaro tour: in cosa consiste e dove svolgerlo

Il Bacaro Tour è l’usanza di spostarsi di bacaro in bacaro, in giro per i sestieri di Venezia, per consumare in compagnia qualche bicchiere di vino o di spritz. Invece di star seduti allo stesso bar per svariato tempo, i veneziani preferiscono questo rituale itinerante. Non c’è un orario ben preciso in cui svolgere il tour dei bacari, ma sicuramente l’ora di pranzo e l’ora dell’aperitivo sono i due momenti più gettonati. I turisti sono soliti consumare nei bacari un vero e proprio pasto prendendo vassoi di cicheti, ma così facendo perdono la vera essenza del bacaro tour. 

Per chi arriva in treno alla stazione di Santa Lucia la prima zona da cui potrà iniziare il proprio tour è il sestiere di Cannaregio, in particolare lungo la Fondamenta (il passaggio che costeggia un rio o un canale) dei Ormesini, zona gremita bacari. Per chi invece dovesse arrivare in auto o in autobus non può certo non partire dal sestiere Santa Croce, zona che ospita dei bacari molto noti e frequentati anche dai più giovani, in particolare dagli studenti universitari. Un’altra zona imprescindibile durante il vostro bacaro tour è il sestiere che ospita il famoso Campo Santa Margherita, ossia Dorsoduro. Un ultimo quartiere che merita di essere citato è il sestiere di Castello, il sestiere meno turistico di Venezia e per questo ricco di bacari frequentati da persone locali.

Come detto in precedenza, il bacaro tour non è per nulla dispendioso, il prezzo di un bicchiere di vino oscilla dai 0,60 centesimi ai 2 euro massimo, mentre per i cicheti il prezzo oscilla dagli 1 ai 3 euro. Per chi non ha ancora avuto la possibilità di visitare Venezia non potrà di certo farsi sfuggire l’occasione di intraprendere un bacaro tour durante la sua prima visita, e per chi l’ha già visitata questa sarà sicuramente un’opportunità per vivere la città in una nuova maniera.