Il canale degli angeli (1934), dir. Francesco Pasinetti

Unico lungometraggio di Francesco Pasinetti, Il canale degli angeli racconta la storia di un operaio in una Venezia in piena industrializzazione e dei suoi rapporti con la moglie e il figlio. Il regista, nativo di Venezia, ha intenzionalmente voluto che l’intera pellicola fosse ambienta e girata a Venezia, posizionandola "sopra ogni altra cosa" come dichiarato in un’intervista. Le riprese sono iniziate nell’estate del 1934 e le scene furono girate completamente a Murano, in particolare nel quartiere di San Pietro.

Tempo d’estate (Summer Madness, 1955), dir. David Lean

Accompagnato dalle musiche di Gioacchino Rossini, Tempo d’estate racconta di una donna (Katharine Hepburn) in vacanza estiva da sola a Venezia. Il film è stato completamente girato tra i canali, tra i campi, tra i ponti e tra le Calli della Serenissima, con l’aggiunta di scene che riprendono luoghi commerciali storici, come il lussuoso e romantico Gran Caffè Chioggia in Piazza San Marco, e un immancabile gita verso l’isola di Burano.

Anonimo Veneziano (1970) dir. Enrico Maria Salerno

La storia di un musicista del Teatro La Fenice che invita la moglie, dalla quale è separato da anni, a passare come un tempo dei bei momenti a Venezia. Il film comprende un breve tragitto sul Canal Grande, con passaggio obbligato sotto il Ponte di Rialto e presso Ca' Foscari anche se non presente normalmente sullo stesso percorso e direzione. Rientrano nelle location: Piscina San Samuele, Campo Santo Stefano, Ponte Longo a Giudecca e la Casa dei Tre Oci. Alcune scene riprendono attività ancora aperte oggi, come il pub "Ai Gondolieri" presso Fondamenta Ospedaleto e l'Antica Locanda Montin, sulla Fondamenta di Borgo.

Morte a Venezia (1971), dir. Luchino Visconti

Tratto dal romanzo di Thomas Mann, Morte a Venezia racconta la storia di un compositore che alloggia all'Hotel des Bains ammaliato dalla bellezza proibita di un giovane di nazionalità polacca. Ad eccezione di alcune scene di flashback ambientate in Austria e girate in Trentino, la pellicola è stata completamente girata a Venezia: la location principale è stata l'ultracentenario Hotel des Bains (all'interno del quale ha alloggiato anche l'autore del romanzo), sia all'interno che all'esterno, mentre tutte le scene esterne in spiaggia sono state registrate presso la Spiaggia degli Alberoni, situata all’estremità sud dell’isola del Lido di Venezia.

Moonraker - Operazione Spazio (Moonraker, 1979), dir. Lewis Gilbert

Quarta pellicola del personaggio di James Bond interpretato da Roger Moore, Moonraker prosegue le avventure della spia e agente segreto più famoso al mondo, sempre pronto a scampare ai pericoli e ad indagare. Le scene del film sono state girate tra diverse città, quali Los Angeles, Rio de Janeiro, Londra, Parigi tra cui anche Venezia. Le scene riprendono il protagonista in gondola in Piazza San Marco e tra le location troviamo anche Palazzo Pisani a Santo Stefano.


Tutti dicono I Love You (Everyone Says I Love You, 1996), dir. Woody Allen

Il regista e protagonista americano Woody Allen, come egli stesso ha più volte affermato, ha sempre considerato la città lagunare come se fosse casa sua, tanto da contribuire economicamente alla ricostruzione del Teatro La Fenice (successivamente alla sua distruzione causata da un incendio nel gennaio del 1996) e da considerarla come luogo del suo matrimonio. Rientra quindi nelle location di Tutti dicono I Love You insieme a New York e Parigi. Luogo di vacanza dove Woody Allen incontra Julia Roberts, tra le location principali troviamo The Gritti Palace in Campo Santa Maria del Giglio, l’immancabile Canal Grande sul quale quest'ultimo si affaccia, Campo Santo Stefano, Campiello Barbaro e la pescheria di Rialto.

Pane e tulipani (2000), dir. Silvio Soldini

Vincitore di ben nove David di Donatello, cinque Nastri d’Argento e tre candidature agli European Film Awards, Pane e tulipani racconta la storia di una donna di origini napoletane residente a Pescara che per una serie di sfortunati eventi si ritrova a Venezia in "fuga". Le location esterne sono multiple e inglobano tutti i sestieri della Serenissima: da Fondamenta Santa Giustina a Calle Lunga San Barnaba e da Sacca della Misericordia fino a Campo San Francesco della Vigna. Le riprese non sono state girate solo ed esclusivamente nel centro storico di Venezia, ma anche a Mestre, presso il quartiere Pertini.

Casanova (2005), dir. Lasse Hallström

Con Heath Ledger come protagonista, la versione romanzata del seduttore Casanova viene questa volta raccontata dal regista Lasse Hallström. La pellicola è stata completamente girata nella città natia di Giacomo Casanova, ad esclusione di alcune scene girate nel Teatro Olimpico di Vicenza. Rientrano nelle location principali Palazzetto Pisani, Palazzo Soranzo Van Axel, la Scuola Grande di San Rocco, una Piazza San Marco "settecentesca" percorsa da carrozze a cavalli e affollata da oltre cinquecento comparse, e un finale con il Canal Grande attraversato da decine di imbarcazioni d’epoca.

The Tourist (2010), dir. Florian Henckel von Donnersmarck

Interpretato da Johnny Depp e Angelina Jolie, The Tourist parte con un'ambientazione Parigina per poi spostare le sue riprese presso la città di Venezia. Tra le location di maggiore spessore, in ordine cronologico, il cast arriva presso la Serenissima mediante la Stazione di Venezia Santa Lucia, per poi attraversare il Canal Grande per arrivare all’Hotel Danieli avente di reale solo la hall di Palazzo Dandolo: la facciata e gli interni sono di Palazzo Pisani Moretta e il balcone di Palazzo Querini Benzon. L’intero film è un viaggio per la città, con riprese di rilievo ad architetture come la Biblioteca Nazionale Marciana e Piazza San Marco, la Peggy Guggenheim Collection, l’interno del Palazzo Loredan, Fontego dei Turchi e Villa F situata nell’Isola Giudecca.

Spider-Man: Far from Home (2019), dir. Jon Watts

Sequel di Spider-Man Homecoming, Spider-Man: Far from Home prosegue le avventure del supereroe firmato Marvel, con effetti speciali fuori dagli schemi. In gita scolastica, Spider-Man dovrà fronteggiare una nuova minaccia per i canali di Venezia: tra le location principali per le riprese, troviamo Campo di Santa Maria Formosa e Rio di Sant'Anna nel sestiere di Castello, Piazza San Marco, Fondamente Nuove, il Ponte di Rialto, Canal Grande e il Canale dell’Arsenale. Gli attori hanno alloggiato all'Hotel Danieli, in Riva degli Schiavoni, dove i giovanissimi fans hanno atteso per ore, soprattutto nei week end, per una foto e un autografo con i protagonisti principali.


Decine e decine di film ambientati e girati a Venezia

Questi sono solo 10 della moltitudine di film girati e ambientati a Venezia, che ha ospitato numerose decine di altri cast per ambientare anche solo una singola scena, date le immense possibilità che la città offre. Tra le tante altre, ricordiamo Ritratto in borghesia in nero (1978) che riprende Palazzo Barbaro in Fondamenta Barbaro esattamente come Tutti dicono I Love You; Il paziente inglese (1996) vincitore di 9 premi Oscar ha girato alcune scene presso l'Hotel des Bains; Giordano Bruno (1973), dove compare Palazzo Soranzo Van Axel (come in Casanova) e il Monastero di San Giorgio Maggiore; Le ali dell’amore (1997) ambientato in una Venezia del 1910 dove appaiono lo squero di San Trovaso, il Ponte della Pescheria, Campo Santa Maria Formosa, il Ponte della Salute e Campo dei Frari, di fronte alla Basilica dei Frari; Il mercante di Venezia (2004) ambientato negli ultimi anni del 1500 tra le antiche Ville Venete della provincia di Vicenza e di Venezia con scene girate in città; Inferno (2016) tratto dal romanzo bestseller di Dan Brown dove compaiono Piazza San Marco con la Basilica omonima e ancora C’era una volta in America (1984) con Robert De Niro, nel quale fu girata la scena della cena di Noodles e Deborah all'Hotel Excelsior.