Lago di Garda

Primo lago italiano per grandezza e divisore tra le regioni Veneto, Lombardia e Trentino Alto-Adige, il Lago di Garda non può mancare all'appello. La Costa Veneta del Lago viene chiamata Riviera degli Ulivi, un chiaro richiamo alla coltivazione degli ulivi e, più generalmente, al patrimonio agroalimentare che dalle colline si affaccia sulle sue sponde azzurre. La Costa Veneta del Lago di Garda è una delle attrattive turistiche più famose del territorio italiano, accogliendo ogni anno milioni di persone da tutto il mondo: da Peschiera del Garda, l'antico borgo a forma di stella chiamato "la piccola Venezia" a Malcesine, il borgo colorato patrimonio dell'umanità, la Riviera degli Ulivi è un luogo incantevole ricco di storia e cultura, castelli e borghi, porticcioli e piccoli paesini.


Lago del Mis

A pochi kilometri da Belluno e all'interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, il Lago del Mis è un lago artificiale che prende il nome dall'omonima valle. Numerosi sono i motivi d'interesse per visitare il Lago di Mis, racchiuso tra imponenti montagne oltre i 2000 metri d'altezza: oltre ad essere un'ottima idea per una giornata di fuga sulle montagne e a contatto con la natura data la presenza di percorsi di trekking, il Lago ospita i Cadini del Brenton, una serie di cavità dall'acqua cristallina nonché uno dei più spettacolari esempi geomorfologico delle Dolomiti Bellunesi, e la suggestiva Cascata della Soffia raggiungibile attraverso un sentiero tra i boschi. I brevi itinerari attraverso il Lago del Mis sono abbastanza vicini da poter essere percorsi in un'unica escursione, che può concludersi con una pausa sulla spiaggia omonima situata al centro del lago.


Lago di Santa Croce

A sud-est di Belluno e raggiungibile in 20 minuti d'auto dalla medesima città, il Lago di Santa Croce può essere esplorato sia a piedi che in bici, data la pista attrezzata adatta ad ogni età che lo circonda. Nei mesi caldi le spiagge brulicano di persone per relax e soleterapia, e le acque sono ottime per praticare il windsurf e il kitesurf: un turchese rifugio rilassante e al fresco, nei pressi della località di Farra d'Alpago. Una buona parte delle sponde del lago sono destinate ad impianti turistici, come campeggi, resorts, ristoranti, bar, impianti sportivi legati alle attività sul lago, parcheggi e solarium, che garantiscono un'esperienza completa a chi intende passare più di una giornata intorno al lago.


Lago di Misurina

Situato a nord-est di Cortina d'Ampezzo, non potrai perderti un escursione al Lago di Misurina, un lago alpino di origine naturale che prende il nome della piccola località di Misurina, frazione di Auronzo del Cadore. Immerso tra le montagne, percorrere il Lago di Misurina ti farà notare scorci sempre diversi sul lago e sulle montagne che lo circondano, un puro spettacolo dove la quiete e la tranquillità regnano sovrane in un clima di aria fresca e pulita, incorniciato da un panorama mozzafiato.


Lago di Santa Caterina

Spingendoti ancora più ad est del Lago di Misurina, troverai il Lago di Auronzo, comunemente conosciuto come Lago di Santa Caterina. Caratterizzato da un colore verde smeraldo, il Lago di Auronzo (o Santa Caterina) è uno dei laghi più amati dell'intera regione nonostante la sua collocazione settentrionale distante dai maggiori centri abitati, quasi al confine con il Friuli Venezia-Giulia e l'Austria. Visitando il Lago, noterai da una parte il paesino di Auronzo, e dall'altra la foresta con in lontananza le cime dei monti più alti delle Dolomiti. Non mancano percorsi da trekking per escursioni a piedi, zone verdi dove riposarsi e sostare per un picnic, e possibilità di affittare canoe o pedalò.


Lago di Cadore

Il Lago di Cadore, o Lago di Centro Cadore, completa il triangolo dei laghi iniziato a nord ovest con il Lago di Misurina e continuato ad est con il Lago di Auronzo (o Santa Caterina). Situato a sud di quest'ultimo, il Lago di Cadore si estende su una superficie più ampia, coinvolgendo più di una località e ponendosi come "freno" della forza del fiume Piave grazie ad una diga artificiale costruita insieme al lago. Il lago è definibile come uno specchio d'acqua meraviglioso, in mezzo ad una natura selvaggia non ancora invasa dal turismo di massa. Sulle sponde è possibile trovare diverse aree picnic, spiagge, sentieri, punti panoramici, e un sito preistorico tra le fonti, i piccoli laghi e i ruscelli nella zona di Calalzo di Cadore. È possibile, presso i centri abitati, noleggiare kayak, pedalò e barchette destinate all'esplorazione.


Lago di Alleghe

Situato a sud-ovest di Cortina d'Ampezzo, il Lago di Alleghe è un piccolo lago caratteristico sulle sponde del paese omonimo, ideale per chi vuole passeggiare in tranquillità tra il verde della natura e le cime che lo circondano. Con la presenza di numerose panchine e terrazzini affacciati sulle sue acque, è possibile anche qui noleggiare barche per la visita del lago, senza trascurare il borgo di Alleghe e il suo lungolago sul quale fare una piacevole sosta.


Lago di Revine e Lago di Lago

Nei pressi di Vittorio Veneto, troverai due laghi divisi solamente da una zona paludosa di circa 200 metri: il Lago di Revine (o di Santa Maria) e il Lago di Lago (o di San Giorgio), che insieme vengono chiamati Laghi di Revine Lago o generalmente Lago di Santa Maria, nome che deriva dalla località più vicina ai due specchi d'acqua. Nei pressi dei due laghi ci sono piccoli parchi e zone verdi, collegate da percorsi da fare a piedi, fino ad arrivare al parco archeologico-didattico "Livelet", un villaggio palafitticolo, un museo storico all'aperto con presenza di aree da picnic, barbecue, e giochi per i più piccoli.


Lago del Corlo

Situato a nord di Bassano del Grappa, il Lago del Corle è caratterizzato da un paesaggio naturalistico paragonabile a quello dei fiordi norvegesi.  Passando per diversi borghi abbandonati, è possibile visitare il lago noleggiando una canoa o un pedalò, godendosi uno spettacolo incontaminato data la scarsa affluenza turistica del luogo poco conosciuto.